Borse di Studio Gianluca

Dopo l’inaugurazione della “nostra” sala polivalente il nostro impegno si è rivolto a nuove iniziative, progetti concreti da portare avanti in Camerun. Abbiamo chiesto direttamente ai ragazzi dell’A.GIA.ME. (Associazione Gianluca Melani a Bafia) alcuni progetti da realizzare con il nostro aiuto e di cui sentissero il bisogno. Uno di questi, quello che più ci ha colpiti, è stata la possibilità di istituire la “Borsa di studio a distanza”.

02

Si tratta di dare la possibilità, ad alcuni ragazzi, di seguire un regolare percorso scolastico, dalle medie alle superiori, togliendoli dalla strada e dando loro una migliore prospettiva di lavoro e di inserimento nella società civile.

Questo progetto, iniziato con l’anno scolastico 2012/2013 e tuttora attivo, prevede il sostegno a 20 ragazzi, inizialmente scelti tra Bafia e Yaoundé, la capitale, mentre dal 2014 solo a Bafia, provenienti da famiglie disagiate, impossibilitate a garantire la frp1140387equenza scolastica ai propri figli. La borsa prevede il pagamento della scolarità, delle divise e del materiale scolastico, libri compresi. I ragazzi beneficiari della borsa potranno usufruirne per tutta la durata del percorso scolastico delle superiori a patto di essere promossi. La borsa si basa infatti sul merito e non viene rinnovata a coloro che non dimostreranno il sufficiente impegno nello studio.

 

Ogni anno ci rechiamo in Camerun per la cerimonia di consegna delle borse mentre i ragazzi dell’Agiame seguono i ragazp1140465zi singolarmente durante tutto l’anno. Favoriti dalla vicinanza si occupano personalmente dell’iscrizione alle scuole, dell’acquisto dei materiali e della supervisione delle pagelle di ogni trimestre. Il loro aiuto è fondamentale nel seguire e spronare la famiglia a far studiare i ragazzi: sono come dei veri e propri fratelli maggiori!

Questo progetto richiede un impegno finanziario pluriennale (€ 200/anno/studente) al quale, finora, non siamo mai venuti meno, garantendo ai ragazzi il ciclo completo di studi. Ad oggi già tre ragazzi si sono diplomati ed hanno intrapreso gli studi universitari senza ritardi dovuti alla mancanza di denaro. Il progetto ha una naturale conclusione nel 2018 ma non escludiamo di portarlo avanti anche dopo, tutto dipenderà dalla solidarietà delle persone che ci hanno seguito nel nostro percorso fino ad oggi ed alla credibilità che riusciremo a trasmettere a coloro che ancora non ci conoscono. Con un po’ di amore per il prossimo, tutti insieme possiamo ottenere risultati veramente eccezionali.